Diventa sponsorUn'ottima e sana visibilitá per la tua attivitá commerciale
Non perdere l'occasione di usare gli spazi che il Palazzetto di Riozzo offre per pubblicizzare la tua attivitá commerciale; contattandoci senza impegno all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. .

Collabora con noiCollabora con noi
Hai voglia di collaborare con noi, scrivendo qualche articolo o recensione? Hai foto di un evento delle nostre squadre che vorresti vedere pubblicato? Non aspettare e contattaci al seguente indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. per avere spazio sul nostro sito.

Sei qui: Home

24ª giornata del campionato di 2ª divisione: partita del 27 aprile 2018

Volley Riozzo - Volley Marudo: 1-3 (23-25, 26-24, 18-25, 17-25)
Volley Riozzo: Alessia, Camilla, Elisa, Giorgia F., Giorgia P., Ilenia, Irene, Matilde, Mayra, Sara B. e Sharon
Coach: Alessandro e Marco.


Reduci dall'opaca prestazione contro l'U.S. Esperia Volley, dove abbiamo rimediato una brutta sconfitta che ci ha condannato a giocarci la permanenza in 2ª divisione attraverso i play out, affrontiamo questa volta una squadra molto compatta, che staziona fin da inizio stagione nei quartieri alti della classifica.
Iniziamo col seguente sestetto: Alessia, Camilla, Elisa, (Giorgia F. libero), Irene, Sara B. e Sharon.
Dalle prime azioni notiamo che le Raghe sono concentrate e vogliono almeno far bella figura davanti ad una tifoseria silenziosa, ma molto attenta alle vicissitudini del rettangolo di gioco.
Nel primo set teniamo testa alle marudesi ed andiamo avanti quasi punto a punto (Irene insuperabile a muro è sostituita nel finale da Ilenia, molto bene Sara soprattutto in copertura), ma soccombiamo di misura 25-23.
Nel secondo parziale, in cui Mayra subentra per qualche azione a Sharon, con una magistrale Alessia in regia, con una bravissima Camilla a muro, Giorgia F. da applausi in ricezione e con un'inesorabile Elisa in attacco, riusciamo a chiudere avanti 26/24 ed impattiamo la gara nel conto dei set.
Nella terza frazione assistiamo dapprima ad una partenza sprint delle nostre che arrivano a condurre fino al 14-6, grazie anche a 3 bellissimi aces di Ilenia e con Sharon molto intraprendente, poi ad un black out totale di squadra fatto di ripetuti errori che permettono al Volley Marudo di fuggire avanti 25-18.
Nel quarto set il Marudo conduce dall'inizio alla fine chiudendo il parziale e l'incontro 25-17 con le Raghe in netto calo.
In doppia cifra Elisa con 16 punti e Camilla con 13; sia nel terzo sia nel quarto set Mayra fa un giro in seconda linea su Sara B.; non entrano nè Giorgia P. nè Matilde (ancora assente Sara G.)
Anche se non è nostra abitudine fare osservazioni tecniche, numerosi sono stati gli errori in ricezione che hanno influito sensibilmente sul punteggio finale, invece sotto rete facciamo vedere sia dei buoni attacchi sia degli ottimi muri.
Rimaniamo fermi a 23 punti in classifica e le prossime due gare serviranno sostanzialmente per provare a scalare ancora una posizione in classifica in modo da poter essere abbinati ad una squadra meno ostica (almeno sulla carta) per il successivo scontro play off.
Uno scherzo del calendario ha pure riservato, proprio nelle ultime due giornate, gli incroci tra le formazioni posizionate tra il nono ed il dodicesimo posto e solo dopo queste sfide potremo trarre le giuste conclusioni.
La penultima partita della regular season sarà il 2 maggio in trasferta a Cavacurta contro il Volley Codogno.

02 05 2018

#scioperodeltifo
#semprecomenelsecondoset
#doppiocoachinpanca

un ultras

IL TEAM 2005 ESPUGNA IL PALA-GUSSOLA NELLA SEMIFINALE DI ANDATA U 13 FIPAV

Sabato 28\04
Volley Gussola vs VR team 2005 0\3
14-25 \ 24-26 \ 21-25
È una splendida giornata primaverile la data fissata per la prima semifinale di u 13 in quel di Gussola. Il ritrovo è previsto per le 15,30, ben un’ora e mezza prima della gara che sarà alle 17, per sgranchirsi un po’ le gambe dopo il lungo viaggio. Tutte dodici le convocate sono in perfetto orario ed il clima è sereno. Quando le partite sono quelle che contano, come in questo caso si rispetta il rituale, riunione nello spogliatoio per le ultime raccomandazioni e si da’ il via al riscaldamento, che Silvia affida a Fulvio e lei, come maestro Gatti insegna, si concentra a “studiare” le avversarie, dalle quali distoglie lo sguardo solo per un attimo per assicurarsi delle condizioni di Cip che è un po’ più tesa delle altre. Poco prima della gara gradita sorpresa l’arrivo della nostra preziossima aiutante Giorgia P. che si è fatta un bel viaggetto per venirci a sostenere grazie!!!!! Si dà il via alla gara con dieci minuti di anticipo su richiesta dell’arbitro. Si parte ed il primo set è fin troppo facile si vince 14-25 senza sbagliare una virgola set perfetto. Una semifinale non poteva essere questo! Ecco che le avversarie, nel secondo set, rientrano in partita dando molto di più sul piano tecnico. Le nostre avversarie sono sempre avanti e noi costrette a rincorrere sempre, ci avviciniamo ma non riusciamo mai a superarle. Il set è avvincente e si arriva sul 24\21 e……..quando tutto sembra perduto un punto alla volta, senza mai mollare, si arriva sul 24 pari. Il venticinquesimo punto è di Mati, che dopo essere stata murata più volte nell’arco del set, sbalordisce, anche il pubblico avversario che commenta “ ma come ha fatto a metterla lì “, con un lungo linea nei tre metri sovrastando il muro avversario. La sensazionalità del venticinquesimo punto, gesto tecnico perfetto, mi fa perdere di vista il punto numero 26 a cui non riesco a dare merito ma non per questo meno importante, potrebbe essere stato anche un errore avversario chiedo venia. Ora si è 0\2 nel conteggio dei set. Il Gussola continua a dare battaglia anche nel terzo set, continua a condurre il gioco,anche se le cose più belle siamo noi a farle. È ancora Mati che incanta il pala Gussola con un’altro lungo linea addosso ad una avversaria che cade a terra. Nonostante il set sia tirato e costrette a rincorrere per una buona parte di esso c’è spazio anche per “gioire” per un errore, una difesa di Eli A. sfugge dal suo bagher e fa canestro diretto dietro di lei strappando applausi a tutti i presenti, compresa Silvia che non la sgrida neanche per il gesto tecnico errato, dimostrando serenità mentale. Torniamo alla cronaca, dopo una lunga serie di batti e ribatti difese e recuperi pazzeschi sotto rete scendendo da muro, si patta il 21 ed è Cip che chiude il set, dopo una difesa di Bene e alzata di Giorgia, scaraventando un siluro, che schizza via sulle quattro mani del muro avversario. Un boato sale dalle tribune e tutte le dodici convocate festeggiano in campo più unite che mai.Lo 0 a 3 finale non è stato facile ed abbiamo avuto bisogno del repertorio migliore delle nostre ragazze. Abbiamo messo in campo tanta tecnica e tanto cuore, la giusta miscela tra rice difesa palleggio ed attacco, la giusta alchimia mentale e fisica grazie anche al lavoro di tutto il gruppo di allenamento. Ancora non possiamo dire che è fatta abbiamo fatto sicuramente un passo importante ma ancora non definitivo. La prossima settimana sarà intensa sotto tutti i punti di vista un passo alla volta , senza montarci la testa, pensiamo alla semifinale di ritorno e poi…….chissà!!!!

30 04 2018
I GRANDI CAMMINI SI FANNO A PICCOLI PASSI!!!!!!
Uno dopo l’altro in fila con profonda umiltà!!!!!
FORZA RAGAZZE, TENIAMOCI PER MANO E INSIEME SAREMO PIÙ FORTI!!!!!!

Mariuc….cia

Girone A della prima fase dei Regionali U16 ad Orago (VA): 25 aprile 2018

Volley Riozzo Team 2002 - Polisportiva Vedanese: 0-3 (17-25, 17-25, 22-25)
Progetto Volley Orago/v7/uyba - Volley Riozzo 3-0 (25-5, 25-6, 25-7)
Volley Riozzo: Alessia, Camilla, Elisa, Giorgia F., Giorgia P., Ilenia, Irene, Mayra, Matilde, Sara e Sharon.
Coach: Alessandro.
Dirigente accompagnatore: Laura.

Il 25 aprile, anziché andare a fare la classica gita al lago, giochiamo ad Orago la prima fase - girone A - dei Regionali, nel raggruppamento che comprende, oltre al VR, la prima classificata della Fipav di Varese e l'undicesima della Fipav Milano-Monza-Lecco.
Purtroppo assistiamo ad un passo indietro rispetto alle solite prestazioni delle biancoblù, che rimediano due sonore sconfitte, entrambe per 3-0, con performance a tratti davvero imbarazzanti.
Probabilmente fanno la parte del leone l'emozione e la tensione che sembrano patire molte atlete riozzesi a causa dell'importante appuntamento.
Il merito di coach Fadda è quello di far "assaporare" a tutte le ragazze in distinta l'ingresso sul rettangolo di gioco (in modo che un giorno potranno raccontarlo ai loro posteri), ma per il resto la giornata non ha riservato nessuna gioia ai presenti.
Nella prima partita, quella contro la Polisportiva Vedanese, avremmo preteso più cattiveria e determinazione per potercela giocare a viso aperto.
Nella seconda sfida, invece, il Progetto Volley Orago, obiettivamente, ha dimostrato di essere una formazione fuori dalla portata delle nostre, perció la sconfitta era abbondantemente pronosticabile.

25 04 2018


Siamo riusciti a portare i colori del VR fuori zona, seppur per poche ore, col solito folclore (ma con la massima correttezza): peccato le prestazioni delle Raghe nn siano state all'altezza, ma anche questa esperienza servirà per il loro processo di crescita.
“Le ragazze del Team 2002 devono capire che il loro impegno deve essere sempre massimo. Non devono partire sfiduciate appena escono dai loro confini abituali, gli errori si correggono e ci sono ampi margini per migliorare. Servirà un cambio di passo, ma sono sicuro che arriverà”.

#faddaunodinoi
#obiettivoraggiunto
#togetherwecan


un ultras

23ª giornata del campionato di 2ª divisione: partita del 19 aprile 2018

U.S. Esperia Volley - Volley Riozzo: 3-1 (25-17, 25-23, 15-25, 32-30)
Volley Riozzo: Alessia, Camilla, Elisa, Giorgia F., Ilenia, Irene, Mayra, Sara B., Sharon e Sofia.
Coach: Marco.

Dopo le ultime due convincenti prestazioni contro formazioni di alta classifica, andiamo a Cremona per conquistare punti-salvezza.
La gara dovrebbe essere abbordabile contro la penultima della graduatoria U.S. Esperia Volley e, nonostante la tifoseria sia ridotta ai
minimi termini per via del giorno infrasettimale sia per l'orario, ci facciamo sentire e notare come sempre sugli spalti.
Ancora assenti Giorgia P., Matilde, Sara G. e Valentina partiamo con Alessia, Camilla, Elisa, (Giorgia F. libero), Irene, Sara B. e Sharon.
Iniziamo malissimo e le Raghe danno quasi l'impressione di avere la testa altrove; non vediamo nè gioco nè grinta; neppure un anticipato time out riesce a cambiare l'inerzia del set che perdiamo nettamente 25-17.
Ricominciamo il secondo set maluccio, ma in questo caso notiamo almeno una reazione delle biancoblù che le tiene in gara quasi fino a fine set chiuso sotto 25-23, con una decisione finale dell'arbitro che giudica fuori una schiacciata di Camilla, ma che in palcoscenici differenti avrebbe meritato almeno un video check.
Nel terzo set finalmente ammiriamo il vero VR che sciorina buon gioco, mette a terra parecchi palloni ed arriva velocemente al 25-15.
Anche la quarta frazione sembra sorridere alle nostre, ma sul 24-21 sprechiamo tre set ball che ci avrebbero permesso di giocarci la vittoria al tie break.
Le avversarie impattano 24-24 ed a quel punto si apre una piccola maratona fatta di errori, belle giocate e grandi recuperi da entrambe le parti, ma sono le padrone di casa ad aggiudicarsi l'intera posta con un beffardo 32-30.
La squadra avversaria non ci è parsa la stessa dell'andata: forse a Riozzo mancava qualche elemento o ha solo lanciato il cuore oltre l'ostacolo a differenza delle nostre che sembravano, soprattutto inizialmente, svogliate.
Torniamo a casa delusi e senza punti, con un gruppo che si è svegliato troppo tardi e che, soprattutto nei primi due set, ha passato più tempo a parlare che a giocare e che non ha più avuto la forza di ribaltare la situazione.
Non faremo nomi di ragazze più o meno meritevoli (a parte citare l'ingresso in campo di Sofia che ha rilevato in un paio di occasioni la febbricitante Elisa), perchè è stata una debacle di squadra, che ci sentiamo comunque di perdonare visti gli ultimi impegni affrontati a testa alta dalle Raghe.
La notizia negativa è che ormai saremo costretti a lottare per la permanenza in 2ª divisione mediante lo scontro play out ma, considerando che questa squadra è alla prima esperienza nel mondo delle "grandi", non possiamo lamentarci e la sosterremo FINO ALLA FINE.
Rimaniamo fermi a 23 punti e nel prossimo turno, venerdì 27 aprile, ospiteremo l'ostico Volley Marudo delle ex Alice, Giusy e Laura.

#noinonmolliamo
#segiocateconilcuorenoncene
#oeoforzariozzolottiamo


un ultras

Finali U16 del 15 aprile 2018 al PalaCoim di Offanengo: IL TEAM 2002 TORNA AI REGIONALI

Volley Riozzo Team 2002 - New Volley Vizzolo: 3-1 (21-25, 25-14, 26-24, 25-18)
Volley Riozzo: Alessia, Alice, Camilla, Elisa, Giorgia F., Ilenia, Irene, Mayra, Matilde, Sara e Sharon.
Coach: Alessandro.
Dirigente accompagnatore: Laura.

Come nel migliore dei finali thrilling, l'ultimo atto del campionato U16 Fipav Cremona-Lodi mette di fronte le due formazioni lodigiane, il VR Team 2002 ed il New Volley Vizzolo (delle bravissime ex Carlotta, Erika e Francesca), sentitissimo derby che sarà contraddistinto da una sana rivalità sportiva.
L'incontro, oltre a mettere in palio la corona virtuale di reginetta lodigiana della categoria U16, vale per un posto alle competizioni regionali che si svolgeranno verso la fine di aprile.
L'appuntamento è alle ore 14,30 di domenica 15 aprile nel bellissimo PalaCoim di Offanengo.
I favori del pronostico sorridono alle Riozzesi, ma sappiamo bene che, in gara singola, possono bastare pochi episodi ed un po' di tensione per far pendere l'ago della bilancia dalla parte opposta.
Bisognerà perciò mantenere alta la concentrazione per centrare l'obiettivo che, sulla carta, sembra alla portata delle nostre beniamine.
I supporters accorrono in massa all'appuntamento, portando nel cuore il sogno di poter sdoganare i colori biancoblù del VR fuori dai canonici confini territoriali, che ormai vanno un po' stretti ad una tifoseria molto calda ed appassionata.
Presenti al PalaCoim anche la nostra Presidente Annunciata, il suo vice Stefano e la nostra affezionatissima refertista Leila, che prendono posto nel settore più caldo della torcida.
Il coach Fadda avrà soprattutto il compito di trasmettere gli "occhi della tigre" alle Raghe, perchè tecnicamente e tatticamente conosciamo la loro bravura.
Manca purtroppo Giorgia P., ferma per infortunio (assente anche fisicamente per motivi didattici, ma non con il cuore, visto che ha chiesto di essere continuamente aggiornata), peró siamo certi che Sharon, altrettanto combattiva, non farà sicuramente rimpiangere la sua mancanza, spiazzando magari le avversarie col suoi perfidi colpi mancini.

UNO 18 04

Partiamo col sestetto Alessia, Camilla, Elisa, (Giorgia F. libero), Irene, Sara e Sharon.
Mentre vengono presentate le ragazze dallo speaker dell'organizzazione, sale alta la spinta dei tifosi che, nel frattempo, avevano anche tappezzato di bianco e blù tutto il settore a loro riservato.
Iniziamo bene, ma ci facciamo subito riprendere, la partita è equilibrata e, come temevamo, intravediamo un po' di tensione In qualcuna delle nostre ragazze in campo.
Le grandi prestazioni di Camilla ed Irene non riescono ad arginare il bel gioco delle rivali che chiudono il primo parziale avanti 25-21 (verso fine set Alice subentra a Sharon).
Nessuno scoramento e nessun cattivo presagio, ammiriamo solo il coach catechizzare a gran voce le ragazze, facendo loro notare che l'intensità degli incitamenti degli ultras era addirittura aumentata (anche perché nel frattempo era nato uno spontaneo gemellaggio con i tifosi del Volley Offanengo 2011 già present al palazzetto per la loro gara) e che avrebbero meritato il massimo impegno.
"I tifosi vogliono andare ai Regionali, e voi?" sembra sbraitare Fadda nelle orecchie delle Raghe: prima di rientrare: la squadra risponde con un boato dinostrando di essere carica al massimo.
In effetti le sensazioni si rivelano giuste, infatti il parziale è quasi un monologo con Camilla, Elisa ed Irene devastanti a muro, Alessia precisa in palleggio, Giorgia F. miracolosa in difesa oltre ai due stupendi aces di Alice; riusciamo così a riequilibrare la contesa chiudendo 25-14.
Andiamo al terzo set di un derby molto avvincente.
Si capisce già dai primi scambi che questa frazione potrebbe rappresentare il frangiflutti del match e che nessuna delle due formazioni intende mollare, perchè poi il recupero potrebbe diventare molto difficile.
Entra per poche azioni Ilenia su Irene, ma a fare la differenza stavolta è Elisa, che insieme ad una mitica Sara, una perfetta Giorgia F., una bravissima Alessia, un'infaticabile Camilla ed un'attenta Alice, guida le compagne ad aggiudicarsi un parziale assai equilibrato col punteggio di 26-24.
Inizia il quarto set. Riozzo è avanti e proverà a chiudere la partita.
Al posto di Alice rientra, nel corso della frazione, Sharon che lascia il segno con due aces molto importanti nell'economia del match e che ci permette di allungare.
Con un'efficace Sara al servizio, sul 19-14 il coach si volta forse inconsciamente verso la curva e dal suo sguardo capiamo che ormai il traguardo è vicino.
Dobbiamo pazientare ancora qualche attimo per giungere finalmente al match-ball: la tifoseria biancoblù è tutta in piedi e, mentre le avversarie attaccano fuori e l'arbitro assegna l'ultimo punto al VR, tutta la panchina corre in campo ad abbracciare le compagne (25-18).

due 18 04
"Che la festa abbia inizio" sentenzierebbe Nonno Mino.
Il mister invita la squadra a dirigersi verso la curva per il battimani finale che sancisce il trionfo riozzese.
Al coro "Fadda UNO DI NOI", intonato dalla tifoseria, il coach regala a tutti i presenti un'emozione enorme: solleva la sua polo che celava una t-shirt con la scritta "IO SONO UNO DI VOI", lasciando a bocca aperta gli ultras, perchè davvero originale e del tutto inaspettata.
L'avventura con questo allenatore era iniziata con l'urlo isolato di scherno "èsonerati", lanciato al primo time out della stagione durante un torneo amichevole settembrino, ma è proseguita in crescendo fino a questa chiara dichiarazione d'amore che ha sancito un rapporto che ci lega a lui in maniera indissolubile.
Fadda è riuscito a ricompattare un gruppo che, negli ultimi due campionati, aveva vissuto un po' di alti e bassi, non riuscendo ad ottenere più grandissimi successi dopo i trionfi di Silvia Pavesi negli anni 2014 e 2015.
Notiamo anche una sorridentissima dirigente Laura che, dopo aver sofferto ancora una volta tutta la stagione a fianco delle Ragazze, incoraggiandole nei momenti difficili, puó finalmente brindare alla vittoria.
Comunque con l'approdo alla fase Regionale, le Raghe hanno dimostrato di essere ancora una squadra vincente: è la migliore U16 del panorama lodigiano.
Sperando di non dimenticare e di non deludere nessuna, tributerei un grande applauso alle artefici di questo successo: la pregevole Alessia, la preziosa Alice, l'eccellente Camilla, l'unica Elisa, la magnifica Giorgia F., la prodigiosa Giorgia P., la raffinata Ilenia, la splendida Irene, l'encomiabile Matilde, l'egregia Mayra, la lodevole Sara, l'ottima Sharon, la scintillante Sofia, la brillante Valentina, la bravissima dirigente Laura e la fantastica refertista Leila, senza tralasciare gli insostituibili maschietti, coach Vittorio, Alessandro e Marco, per l'impegno e la pazienza dimostrata nel forgiare tutte le ragazze nel corso degli allenamenti.

#faddaunodinoi
#ceneandiamoairegionali
#togetherwecan


un ultras

Pagina 5 di 86

I Nostri Sponsor

si riprende insieme

(Clicca sull'immagine per ingrandire)


Partite della settimana

(Clicca sull'immagine per ingrandire)

Certificazione 2018 19

(clicca sul logo saperne di più)

Notizie In Evidenza

Accesso Al Sito

Registrati adesso: riceverai le nostre Newsletter e potrai accedere ai servizi riservati agli iscritti.
Leggi qui i termini d'uso di questo servizio.

Verticale def

(clicca per saperne di più)

VOLANTINO singolo S3

(Clicca sull'immagine per ingrandire)

MOMENTI DI RIFLESSIONE!

RISULTATI-OTTENUTI-QUESTI-ANNI 2015-2016

LEVA CIVICA

Leva civica Lombardia

(clicca per saperne di più)

Certificazione

(clicca sul logo saperne di più)

MPSVolley

MPSVolley, l'applicazione che mancava!!!
Scarica gratuitamente sul tuo iPhone o iPad MPSVolley (clicca qui), per accedere a classifiche e risultati dei campionati provinciali e regionali. Ma continua a seguirci anche su www.volleyriozzo.it.

MPSVolley

MPSVolley, l'applicazione che mancava!!!
Scarica gratuitamente sul tuo iPhone o iPad MPSVolley (clicca qui), per accedere a classifiche e risultati dei campionati provinciali e regionali. Ma continua a seguirci anche su www.volleyriozzo.it.

Vai all'inizio della pagina

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella pagina di policy & privacy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.