Diventa sponsorUn'ottima e sana visibilitá per la tua attivitá commerciale
Non perdere l'occasione di usare gli spazi che il Palazzetto di Riozzo offre per pubblicizzare la tua attivitá commerciale; contattandoci senza impegno all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. .

Collabora con noiCollabora con noi
Hai voglia di collaborare con noi, scrivendo qualche articolo o recensione? Hai foto di un evento delle nostre squadre che vorresti vedere pubblicato? Non aspettare e contattaci al seguente indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. per avere spazio sul nostro sito.

Sei qui: Home

U13 TEAM 2006: LA VITTORIA AD AGNADELLO VALE IL TERZO POSTO

AGNADELLO vs VOLLEY RIOZZO TEAM 2006 0 – 3 (22/25 – 25/27 – 16 /25)
Domenica 27.01.2019 – ore 15.00
Marta, Julia, Chiara P., Chiara R., Sara, Desiré, Laura, Chia, Alessandra, Alessia, Aurora
01 02cL’entusiasmo per la vittoria al Derby accompagna le nostre ragazze nella complicata trasferta ad Agnadello, squadra mai incontrata prima ma che la classifica ci indica come avversaria affatto da sottovalutare.
La gara è importante per il Volley Riozzo poiché un’eventuale débâcle comprometterebbe con ogni probabilità la possibilità di conquistare una delle posizioni di primato necessarie per accedere alla fase finale del campionato.
La partita è sofferta ma le nostre ragazze non deludono le aspettative. Consapevoli delle proprie capacità scendono in campo concentrate confermando tutto il loro valore. Il primo set è equilibrato ma alla fine le nostre riescono a chiudere prevalendo per 25 a 22.
Il secondo set è invece molto più sofferto. L’Agnadello non si da affatto per vinto e solo al cardiopalma riusciamo a chiudere vincendo di misura 27 a 25.
01 02dLe avversarie accusano il colpo ed il terzo set è più agevole. Confermando un’ottima prestazione da parte di tutto la squadra riusciamo a chiudere con un netto 25 a 16. Brave le nostre a non mollare mai combattendo punto su punto.
Si chiude una settimana di grandi soddisfazioni nel quale le nostre ragazze ci hanno regalato emozioni forti e prestazioni di livello. Non va però abbassata la guardia soprattutto in vista delle gare più impegnative.
Anche in Under 13 dovremo affrontare le rivali storiche del New Volley Project 2006, squadra forte che ci ha già castigato nel girone di andata. Fiduciosi nei nostri mezzi ce la giocheremo alla pari per riscattarci della bruciante sconfitta e conquistare quantomeno un prezioso secondo posto.

Claudio Santamaria

U14: AL DERBY DI RITORNO IL TEAM 2016 FA L’IMPRESA.

RECUPERA DUE SET, VINCE ED E’ PRIMATO.

UNDER 14 – GIRONE A

VOLLEY RIOZZO TEAM 2005 BIANCHE vs VOLLEY RIOZZO TEAM 2006 2-3 (25/20– 25/20 – 10/25 – 14/25 – 10 - 15)
Sabato 26.01.2019 – ore 15.00
TEAM 2005 B.: Rachele, Anna, Giulia D., Giulia P., Aurora B., Alice, Andrea, Margherita, Carolina, Anna.
TEAM 2006: Marta, Julia, Chiara P., Chiara R., Sara, Desiré, Laura, Chia, Alessandra, Alessia, Aurora.

Giornata interessante per il Volley Riozzo al Palazzetto con la gara di ritorno U14 in programma tra il Team 2005 Bianche ed il Team 2006, entrambe in competizione per contendersi il primato in classifica tallonate dalla storica rivale New Volley Project – Vizzolo.
Nella gara di andata il Team 2005 aveva prevalso con merito dimostrando maggiore esperienza e organizzazione di gioco pur se le ragazze di Porcelli avevano dato comunque preziosi segnali di reazione e buon gioco non seguiti dalla giusta continuità ed energia necessaria per contrastare le cugine.

01 02  01 02a
Inizia la gara e subito subiamo i primi 3 punti poi prontamente recuperati. Emerge un certo equilibrio fino al 10 pari. Il Team 2006 tenta l’allungo approfittando di alcune incertezze avversarie e si porta sul 14 a 10. Ma le ragazze del 2005 alzano il ritmo, si svegliano e riequilibrano il risultato. La reazione sembra confermare l’andamento visto nella gara di andata. Il Team 2005 ora è ordinato, propone azioni di gioco corali in tutte le fasi di gioco e dimostra maggiore organizzazione e coesione. Il Team 2006 appare confuso e timoroso con troppi errori in fase di ricezione, palleggio e schiacciata. Il distacco diventa sempre più ampio e non c’è modo di recuperare. 18 a 15, 20 a 17, 23 a 19 i parziali prima di cedere il primo set alle Bianche per 25 a 20.
Si va a riposo con un po’ di timore perché le nostre non sembrano molto concentrate mentre le ragazze del Team 2005 dimostrano serenità e sicurezza per il buon gioco espresso nella seconda parte del set.
Il secondo set conferma le preoccupazioni trapelate. Il coach Porcelli approccia qualche cambiamento per tamponare la situazione. Ma le Bianche partono alla grande e dopo pochi minuti piazzano un parziale di 6 a 0 che non fa sperare nulla di buono. Le nostre reagiscono ma il distacco resta ampio con il Team 2005 determinato ad affondare dimostrando maggiore personalità ed esperienza. I parziali sono di 10 a 6, 14 a 8, 18 a 10, 21 a 13. Il Team 2006 prova di nuovo a reagire recuperando 4 punti consecutivi (21 a 17) ma le cugine controllano la gara con padronanza e si aggiudicano anche il secondo set 25 a 20.
A riposo, il coach Porcelli del Team 2006 prova a dare una scossa alle sue ragazze invitandole a giocare con più impegno mentre le Bianche appaiono serene e unite pronte a dare il colpo di grazia approfittando del momento di crisi e confusione delle nostre.
Inizia il terzo set. Esattamente come avvenuto nella gara di andata, dalle prime battute il Team 2006 sembra essere sceso in campo con il piglio giusto e con l’intento di riprendere in mano una gara comunque in salita. Il set parte in equilibrio (5 a 5) ma il Team 2006 innesta il turbo e comincia a macinare un buon gioco in tutte le fasi. Sembra una squadra trasformata che ricorda molto quella vista nella gara vittoriosa con il New Volley Project. Gli attacchi vanno a segno con molta efficacia ben serviti da una buona ricezione e da palleggi sempre più precisi. Ottime battute al servizio regalano alcuni ace e mettono in difficoltà la difesa avversaria. E’ difficile stabilire in modo imparziale se l’andamento della gara sia frutto esclusivo della ritrovata coesione e brillantezza del Team 2006 ovvero se determinato anche da una calo di tensione delle Bianche che non riescono più a imporre il loro gioco come nei primi due set. La sensazione è che le ragazze di Porcelli, quando sono tutte concentrate e giocano al meglio, sanno regalare ottime performance. I parziali a nostro favore sono inconfutabili: 8 a 4, 12 a 5, 14 a 8, 21 a 8. Il Team 2005 molla, le nostre chiudono il set con un netto 25 a 10.
Ma la gara di andata, che aveva avuto il medesimo trend, è un precedente troppo recente e troppo amaro per cui è indispensabile mantenere la continuità per non vanificare lo sforzo e la reazione appena dimostrata.
Riprende il gioco e le ragazze di Porcelli partono alla grande con la medesima determinazione del precedente. Pochi minuti e siamo in vantaggio per 10 a 2. Ma questa volta la reazione delle Bianche non è incisiva. Le nostre tirano fuori le unghie e giocano un ottimo volley. Punto dopo punto conservano il distacco e si aggiudicano il quarto set per 25 a 14 con parziali che confermano tutta la nostra forza (12 a 4, 19 a 9, 22 a 11, 24 a 12).
Si va al tie-break e la gara si gioca ora sul filo dei nervi con il Team 2006 energico per essere riuscito a pareggiare i conti e con le Bianche un po’ demoralizzate per aver buttato al vento la ghiotta occasione di chiudere la gara con un risultato pieno.
La tensione sugli spalti si fa sentire ed i genitori e tifosi si sgolano per incoraggiare le rispettive squadre consapevoli dell’importante posta in palio.
Inizia il quinto e decisivo set ed il Team 2006 sembra più determinato. Si porta subito sul 5 a 1 che rappresenta un buon distacco per completare la grande rimonta. Le Bianche accorciano, si alternano punti vincenti ed il primo parziale significativo è di 9 a 7. A questo punto il Team 2006 tenta l’affondo e con ottime giocate raggiunge il 12 a 7, un distacco che le Bianche non riescono più a controllare. Un ultimo sforzo e l’impresa è fatta. Il set si chiude 15 a 10 per il Team 2006 che vince una gara incredibile ribaltando un passivo impensabile da recuperare dopo l’andamento dei primi due set.
E’ la conferma che i segnali che si erano visti già in precedenza erano giusti e che questa squadra ha tutte le carte in regola per poter chiudere in vetta questa prima fase del campionato U14. Bisogna però confermare questa prestazione andando a vincere sabato 2 febbraio nel campo del Vizzolo dove troveremo un avversario difficile e con tanta voglia di riscattarsi per la sconfitta dell’andata.
Un plauso va alle cugine del Team 2005 che nei primi due set hanno veramente dimostrato di essere una squadra forte e capace di qualsiasi impresa. Non è ancora sfumata la possibilità di arrivare seconde e garantirsi un posto ai play off ma, pur nel pieno spirito del fair play societario, il Team 2006 non ha alcuna intenzione di mollare e concedere questa chance. Il campo saprà dirci come andrà a finire con la consapevolezza che ad un uscirne vincitore è comunque la nostra società che può vantarsi di gestire 3 grandi squadre Under 14 di elevato livello.

01 02b

Claudio Santamaria

VALORI IN CAMPO

Con Alessio Tavecchio di Progetto Vita ONLUS, il Volley Riozzo ha offerto alle atlete/i, allenatori e genitori l’opportunità di riflettere sull’importanza dello sport come stile di vita e elemento socializzante, sull’importanza della competizione come valore di crescita personale. Un viaggio alla riscoperta di quei valori che si possono scoprire grazie alla pratica dello sport e che possono essere usati ovunque per diventare persone migliori. Essendo questa una formazione che può essere indirizzata a qualsiasi età, il Volley Riozzo ha organizzato due gli incontri che si sono tenuti poco prima del Natale: il primo il 17 dicembre con le atlete della fascia di età dall’ Under 13 all’Under 18, il secondo il 21 dicembre con i più piccoli di under 11 e Under 12.
Alessio condividendo la sua personale esperienza dell’incidente stradale che lo ha costretto su una sedia a rotelle nel 1993, ha spiegato come lo sport ha contribuito a fargli rivivere una seconda vita e a imparare a sognare, diventando prima campione nazionale ed europeo di nuoto fino alla partecipazione nel 1996 alle Paraolimpiadi di Atlanta.
Alessio, durante gli incontri, ci ha trasmesso gli insegnamenti positivi che ha tratto da questa sua esperienza, mettendo a nudo i suoi limiti e le sue paure per superarli e migliorare se stesso, facendoci capire come: il potenziale umano non ha limiti ed esiste sempre la possibilità di trasformare ogni caduta in una rinascita luminosa, ogni sconfitta in una grande vittoria.
Durante gli incontri, Alessio ha stimolato atleti, istruttori e genitori nella ricerca di tutti i valori aggiunti che scaturiscono dalla pratica dello sport. La pratica sana, la forza di volontà e lo spirito di sacrificio, per migliorare le proprie prestazioni, per vincere ma anche per imparare ad accettare le sconfitte.
Insieme atleti, istruttori e genitori hanno completato e commentato un elenco dei valori che lo sport può dare:

                          04 01  31 01
Anche se l’età degli atleti in questi due incontri erano diverse, il filo conduttore è unico; il rispetto, l’impegno, l’amicizia, il gioco di squadra, la fatica, conoscere i propri limiti e tanti tanti altri …
Due ore di incontro che sono volate via in un attimo e che hanno lasciato a tutti un dono prezioso: lo sport è un gioiello per la vita dei nostri ragazzi!


www.alessioprogettovita.it


Gli incontri sono stati organizzati in collaborazione col “Gruppo CAP”, che con il Progetto Valori in Campo (presentato al CONI Lombardia il 4 dicembre 2018) , sponsorizza l’attività sportiva per supportare atleti, allenatori, dirigenti e genitori a condividere i valori di cui lo sport si fa portavoce e interprete.

31 01a

Al Palazzetto di Riozzo: un momento dell’incontro del 17 dicembre 2018 con i gruppi di Under 13, 14, 16 e 18. 

31 01b

 

TEAM 2005 U14: BIANCA PIACEVOLE SORPRESA BLU SOLIDA CONFERMA

Team 2005 bianca:
percorso sportivo iniziato, per molte di loro, solo la scorsa stagione e che obiettivamente non aveva dato molte soddisfazioni sportive. Però l'entusiasmo ed il piacere di ritrovarsi insieme in palestra vince sulla delusione sportiva. Le ragazze si ritrovano a settembre e ripartono con nuovi innesti, consapevoli dei loro limiti e con tanto ENTUSIASMO che a mio parere è l’ arma segreta del team 2005 BIANCA. Piacevole sorpresa a conferma del lavoro fatto e che si sta facendo in allenamento. Passi da gigante per le nostre bianche ed il conseguente primato in classifica in condivisione con VR team 2006. Le nostre ragazze e lo staff sono consapevoli dell'immenso lavoro che ancora c'è da fare e di quanto sudore sia necessario per fare un ulteriore salto di qualità. Intanto però si godono il momento positivo e festeggiano soddisfatte il S.Natale. BRAVE RAGAZZE!!!!
Team 2005 blu:
Tre titoli territoriali: due u12 e u13 ed essere tra le 12 migliori u13 regionali carica di responsabilità e di aspettative il gruppo storico del team 2005. È un “fardello” indubbiamente “pesante” ed allo stesso tempo “gratificante”. Essere la squadra da battere pesa un po’ a livello mentale per le blu che sono consapevoli che il ripetersi diventa sempre più complesso. Con il campionato di u14 i valori in campo cambiano, la battuta dall'alto spesso diventa l'arma in più (e la nostra è discreta), la ricezione di questo fondamentale si complica con conseguente difficoltà nello smistamento del gioco. Inserite nel girone b del campionato u14 territoriale, le blu condividono lo stesso con altre due finaliste u13 2017/2018, facendo si che questo girone sia tosto. L'esordio in u14, contro il Crema, non è positivo. Arriva una sconfitta al tie-break ed è un po’ il risultato del dover vincere a “tutti costi”, frutto del dover ripetere prestazione e risultato della finale u13, troppo pesante l'aspetto mentale in questa gara che forse è arrivata troppo presto nel calendario. Gara dove le nostre blu sono state “vittime e carnefici” allo stesso tempo del loro destino, sopra 0\2 era doveroso chiudere la partita. Perdiamo lucidità e l'attacco che fino ad allora era una vera e propria bocca da fuoco diventa una “mozzarella” la rice non funziona più , consegnano la vittoria alle cremasche che festeggiano giustamente una sorta di rivincita. Il risultato brucia soprattutto a livello mentale, lo staff interviene prontamente e dopo un giro di consultazioni con le ragazze condividono il pensiero: abbiamo perso una battaglia ma la guerra è ancora tutta da giocare!! Da qui il team 2005 blu si rimbocca le maniche, sale di livello partita dopo partita e torna ad essere quella macchina da guerra che ben conosciamo. L'imperativo è TESTA BASSA E PEDALARE le blu superano un'avversaria dopo l'altra e se proprio vogliamo dirla tutta anche la “iella”. Prima Giulia che viene fermata per cercare di risolvere definitivamente il suo problema alla schiena: forza Giuli tornerai più forte di prima. Poi nel momento clou una brutta influenza ferma Cip miseriaccia!!!
Sembra che la sfortuna in questa stagione abbia deciso di esserci compagna fedele. Le nostre ragazze davanti alle difficoltà fanno quadrato coniugando al meglio l'essere squadra, stringono i denti, si sacrificano, lottano duro senza paura e con tenacia fino alla prima di ritorno contro il Crema. Assente giustificata Giulia e con Cip che rientra dopo due settimane di stop. Nonostante tutto affossano il Crema senza diritto di replica. Da terze con questa gara superiamo il Crema stesso e passiamo in seconda posizione (15 dicembre). Il primato ora e più vicino.la gara di andata contro l'Offanengo, diretta concorrente, è stata spostata al 19/12 per motivi logistici, è fondamentale per raggiungere l'obiettivo. Cip si ferma di nuovo questa volta per un problema muscolare: tieni duro!! Ma il team 2005 blu non si lascia intimorire dalla sfortuna, veramente nei momenti di difficoltà sembra trovare le motivazioni giuste per affrontare una gara così importante. Partita giocata intensamente ed esemplare sotto l'aspetto tecnico. Con un piccolo cedimento nella fase finale del terzo consegnano il set della bandiera alle avversarie 27\25. Nel quarto set “non c'è trippa per gatti”, nonostante un momento di crisi emotiva di Elisa, le ragazze tengono bene il campo e riescono a vincere il set a 16. Risultato finale Offanengo vs VR 1\3 che vale il primato in classifica. Ora le blu stanno là in cima, respirano a polmoni pieni godendosi meritatamente l'OBIETTIVO RAGGIUNTO “!!!! Non poteva esserci regalo migliore per Natale, per se stesse in primis dietro ogni singolo punto dietro ogni vittoria c'è molto lavoro. Per lo staff, quanta stima per le loro ragazze, per la società che vive anche di queste soddisfazioni e per il caloroso pubblico che da sempre le accompagna.

04 01BRAVE RAGAZZE!!! Veramente da APPLAUSI. Il percorso del team 2005 sino ad ora è inappuntabile ed ottimo in terza divisione dove hanno già doppiato i punti della scorsa stagione. SU LE MANI TIFA RIOZZO!!!!!!

Lascio la parte agonistica e vorrei fare una riflessione lunedì 17/12 ALESSIO TAVECCHIO ideatore de “PROGETTO VITA” ha tenuto un incontro molto toccante. Alessio ha raccontato uno scorcio difficile della sua vita e di come solo attraverso lo sport ed i suoi valori sia riuscito a superare quella drammatica esperienza. Da questo incontro sono emersi alcuni valori che con i tempi che corrono sembrano “ fuori moda” e che invece danno ancora un senso alla vita “sana” dei nostri ragazzi.
• AMICIZIA non quella virtuale ma quella fatta di contatto fisico e mentale
• RISPETTO per se stessi e per gli alti
• FIDUCIA nel prossimo e nelle proprie compagne
• SUPERARE I PROPRI LIMITI con FORZA e CORAGGIO
PERSEVERANZA, AUTOSTIMA, SACRIFICIO, SUDORE, FATICA, IMPEGNO, FORZA DI VOLONTÀ, TENACIA, IMPARARE a VINCERE ma anche a PERDERE con la consapevolezza di aver dato il meglio di sé. Grazie Alessio!! Esempio di chi nella vita non ha mollato mai e ha continuato a lottare per una vita nuova! Grazie per averci insegnato che nella vita come nello sport non esistono ostacoli se non quelli mentali “impossibile” sta solo nella nostra mente!!! Per questo Natale l'augurio che faccio alle mie ragazze è quello di riuscire a mettere tutto l'impegno possibile ed impossibile per diventare un atleta migliore ma soprattutto una persona migliore non dimentichiamo mai che oggi siamo solo ragazze ma domani saremo donne. 

04 01 a

(Per vedere tutte le foto dell’evento cliccare sull'immagine)

A tutto il gruppo d'allenamento ai genitori, a tutto il movimento volley Riozzo auguro di cuore un BUON NATALE ed un SERENO ANNO NUOVO CARICO DI SODDISFAZIONI SPORTIVE!!! E NON !!!!

Di cuore

Mariucc..ia

 

Pagina 6 di 98

I Nostri Sponsor


Partite della settimana

(Clicca sull'immagine per ingrandire)

Certificazione 2018 19

(clicca sul logo saperne di più)

Notizie In Evidenza

Accesso Al Sito

Registrati adesso: riceverai le nostre Newsletter e potrai accedere ai servizi riservati agli iscritti.
Leggi qui i termini d'uso di questo servizio.

Verticale def

(clicca per saperne di più)

>S3 RADUNO BASCAPE' 9 GIUGNO 2019 (1) (1)

(Clicca sull'immagine per ingrandire)

ALLENAMENTI MAGGIO GIUGNO 2019

(Clicca sull'immagine per ingrandire)

RISULTATI-OTTENUTI-QUESTI-ANNI 2015-2016

Certificazione

(clicca sul logo saperne di più)

MOMENTI DI RIFLESSIONE!

LEVA CIVICA

Leva civica Lombardia

(clicca per saperne di più)

MPSVolley

MPSVolley, l'applicazione che mancava!!!
Scarica gratuitamente sul tuo iPhone o iPad MPSVolley (clicca qui), per accedere a classifiche e risultati dei campionati provinciali e regionali. Ma continua a seguirci anche su www.volleyriozzo.it.

MPSVolley

MPSVolley, l'applicazione che mancava!!!
Scarica gratuitamente sul tuo iPhone o iPad MPSVolley (clicca qui), per accedere a classifiche e risultati dei campionati provinciali e regionali. Ma continua a seguirci anche su www.volleyriozzo.it.

Vai all'inizio della pagina

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella pagina di policy & privacy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.